Tortino al pistacchio con cuore mordibo

Difficoltà: Facile
Preparazione: 15 Minuti
Cottura: 25 Minuti
Dosi: 6 persone
Costo: Basso

Ingredienti

200Calorie per porzione
  • 3 uova
  • 50 g di zucchero
  • 90 g di burro fuso
  • 100 g di cioccolato bianco
  • 100 g di crema di pistacchi
  • 40 g di farina per dolci
  • 60 g di farina di pistacchio

Preparazione

Il tortino al pistacchio è una versione del tortino al cioccolato meno conosciuta ma non per questo meno deliziosa! Non è difficile da preparare, ed è una dolce tentazione, difficile resistergli. Il tortino ripieno sembra un normale pan di spagna, ma una volta affondato il cucchiaino, libera il suo cuore di crema. È ottimo per terminare in bellezza una cena elegante. Si può preparare in anticipo e metterlo in forno poco prima di servirlo così da poter gustare la crema fino in fondo. La ricetta è molto semplice, ma è importante seguire le istruzioni con molta attenzione.

Allora iniziamo!

PROCEDIMENTO

Possiamo pesare tutti gli ingredienti prima di iniziare, oppure man mano che procediamo.1 Il consiglio è di preparare tutto prima, per lavorare con ordine e pulizia.2In un pentolino sciogliamo a bagnomaria il cioccolato bianco.3Non appena appena si è liquefatto aggiungiamolo rapidamente alla crema di pistacchio che avremo già travasato in un recipiente e mescoliamo.

 4Una volta che i due ingredienti sono amalgamati per bene, mettiamo a sciogliere allo stesso modo il burro.5Aggiungiamo il burro fuso all'impasto e mescoliamo bene.6Aggiungiamo lo zucchero poco alla volta continuando a mescolare, finché non otterremo un composto omogeneo.

7Adesso che l’impasto è ben mescolato, 8aggiungiamo un uovo e montiamo bene con la frusta, e ripetiamo l’operazione per ogni uovo. Questo procedimento serve ad amalgamare bene ogni singolo uovo con il resto dell’impasto. 9Infine, aggiungiamo la farina per dolci e la farina di pistacchio e montiamo con la frusta elettrica fino a che non si saranno completamente amalgamate con tutto il resto.

10Adesso che il composto è pronto, possiamo imburrare i pirottini in alluminio e versarci dentro l’impasto. Mi raccomando non riempiamolo troppo che durante la cottura aumenterà di volume. Circa 2/3 del totale del contenitore dovrebbero andare bene.11Adesso che abbiamo riempito le forme, mettiamole in forno ventilato a 180° per 13-15 min o a 190° in forno statico per lo stesso tempo (per questo passaggio dai un’occhiata alla sezione consigli più sotto). 12Una volta cotti estraiamoli velocemente dal forno, capovolgiamoli su un piatto di portata e saranno pronti. Diamo una spolverata di zucchero a velo, farina di pistacchio e un poco di granella di pistacchio per decorare. Aspettiamo 5 minuti che si raffreddino un poco e sono pronti per essere serviti. Se per caso dovesse venire più impasto del previsto e non sapete se gli ospiti mangeranno tutto, potete anche congelare i pirottini con dentro l’impasto in freezer. In questo modo saranno già pronti da tirare fuori e cuocere ogni volta che avrete voglia di una merenda gustosa!

Conservazione

Consumarli preferibilmente al momento per non perdere la fragranza e la cremosità del cuore dolce. Si possono conservare in frigo per 2-3 giorni avvolti dalla pellicola, in questo modo però si perde la parte cremosa del tortino. È possibile invece congelare l’impasto crudo già all’interno delle vaschette di alluminio. In caso di ospiti inaspettati basterà metterli in forno ancora congelati e farli cuocere 3-4 minuti in più.

Consigli

Per ottenere un buon tortino al pistacchio è di fondamentale importanza imburrare per bene gli stampini di alluminio. In questo modo il tortino può essere estratto dal piccolo contenitore senza rischiare di romperlo. Un altro consiglio importante è quello di controllare la cottura dei tortini dopo 10/12 minuti poiché la cottura è il momento più delicato della ricetta: se i tortini restano troppo poco in forno saranno eccessivamente fragili e si romperebbero già estraendoli dai pirottini. Se invece restano troppo tempo potrebbe cuocersi troppo l’interno e non venire il cuore cremoso. Se è la prima volta e avete tempo di fare delle prove, ponetene prima un paio nel forno così da capire bene la cottura, e poi proseguite con il resto