crema di pistacchio verde di bronte

crema di pistacchio verde di bronte

5.00 su 5 in base a 1 di valutazione del cliente
(1 recensione cliente )

A partire da 4.90

La crema dolce di pistacchio dell’azienda Agricola Cartillone, è un concentrato di dolcezza, ottima per farcire dolci o da spalmare sul pane, per deliziose merende e colazioni. Prodotta utilizzando pistacchio verde di Bronte D.O.P.

 

Condividi

Quantità

A partire da 4.90

Svuota

Descrizione

La crema di pistacchio è un prodotto alimentare a base di pistacchi (minimo 30%). Cremosa e dolce, è un’ottima idea per farcire o decorare torte. Dal colore verde intenso e dal gusto delicato, immancabile nelle dispense dei più golosi.
Senza dubbio un prodotto speciale che saprà conquistare tutta la famiglia.
La crema di pistacchio è la base per una serie di dolci dal sapore speciale e dalla dolcezza assicurata.

Ingredienti: Pistacchio verde di Bronte DOP (min. 30%), zucchero, oli e grassi vegetali, latte in polvere, latte scremato in polvere. Emulsionante: lecitian, vanillina, aromi.

Tabella nutrizionale (valori medi per 100g di prodotto):

VALORE ENERGETICO 548 kcal/2289 kj
Grassi 35,9 g
Di cui grassi saturi 15,2 g
Carboidrati 50,1 g
Di cui zuccheri 43,6 g
Proteine 10,4 g
Fibra 3,1   g
Sodio 1,0   g

I pistacchi sono alimenti di origine vegetale. Sono semi oleosi contenuti nel frutto del pistacchio.

Il genere Pistacia contiene soltanto 11 specie dove, tra queste, Pistacia vera L. è l’unica a produrre pistacchi commestibili. In Italia è coltivata una sola varietà di Pistacia vera (varietà Bianca) e la sua coltivazione è concentrata per la maggior parte nei dintorni del monte Etna, nell’area di Bronte, dove il terreno lavico e il clima permettono la produzione di pistacchi dal verde intenso e dal sapore prelibato che è molto apprezzato nel mercato internazionale per le sue elevate qualità.

 Viste le sue uniche proprietà nutrizionali e organolettiche, così come l’intenso sapore e profumo, nel Giugno 2009 l’Unione Europea pubblica un documento che conferisce al Pistacchio di Bronte la denominazione di origine Protetta (Council regulation (EC) No. 510/2006) che è un marchio di tutela giuridica della denominazione.

La produzione annuale di pistacchio nell’area di Bronte è di 30 tonnellate e rappresenta l’80% della produzione siciliana totale. Questa cifra è molto bassa se comparata con le produzioni Asiatiche e Americane, ma è ben bilanciata dall’altissima qualità del prodotto.

I pistacchi possono essere consumati al naturale, tostati e salati, oppure possono essere la base per diverse preparazioni culinarie come dolci, salse, torroni, gelati e tanto altro. Per i palati più raffinati esistono anche delle deliziose associazioni con carne, pesce e formaggi.

Effetti benefici sulla salute

Evidenze scientifiche mostrano che il consumo di pistacchio ha effetti positivi sulla salute, in particolar modo sui fattori di rischio di malattie cardiovascolari.

Dati sperimentali da modelli in vitro (cioè cellulari) suggeriscono effetti positivi del consumo di pistacchio di Bronte.

Gli effetti benefici del pistacchio non si può attribuire ad un singolo elemento, bensì alla presenza simultanea di diverse sostanze bioattive.

In particolare, è stato dimostrato come estratti idrofili da pistacchi siciliani contengano una significativa quantità di polifenoli (incluse le proantocianidine) e posseggano inoltre proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e di rimozione dei radicali liberi.

Le evidenze suggeriscono che l’assunzione di piccole quantità di pistacchio può generare effetti positivi sulla fisiologia gastrointestinale. Per esempio, un approccio alimentare per trattare la sindrome dell’intestino irritabile prevede anche l’assunzione di alimenti ricchi di proantocianidine di cui il pistacchio di Bronte è molto ricco.

Il pistacchio di Bronte è ricchissimo di antocianine, ad una concentrazione maggiore rispetto al pistacchio di altre origini geografiche.

La popolarità del pistacchio è largamente dovuta i suoi componenti nutrizionali come acidi grassi (saturi e polinsaturi tra i quali acido oleico e acido linoleico) e steroli che hanno la capacità di diminuire i livelli di LDL il cosiddetto colesterolo cattivo.

Tra le diverse molecole, il pistacchio di Bronte contiene: magnesio, potassio, rame, selenio, fibre, proteine, fitosteroli, pigmenti, vitamina E, vitamina K e squalene.

Lo squalene nello specifico è indicato come possibile responsabile di diversi effetti benefici sulla salute come la riduzione dei livelli di colesterolo e trigliceridi, inoltre ha effetti di protezione contro diverse tipologie di tumori. Questi effetti positivi potrebbero essere dovuti ad azioni antiossidanti.

I risultati mostrano che il profilo del pistacchio di Bronte è peculiare e differente rispetto agli altri pistacchi, soprattutto in termini di percentuale relativa dei componenti.

Tutti questi studi dimostrano come il pistacchio siciliano sia ricco di sostante bioattive antiossidanti, specialmente fitoestrogeni. L’integrazione di pistacchio nella dieta è associata a un decremento dell’incidenza di malattie cardiovascolari e di alcuni tumori.

Riferimenti:

Sicilian pistachio (Pistacia vera L.) nut inhibits expression and release of inflammatory mediators and reverts the increase of paracellular permeability in IL-1β-exposed human intestinal epithelial cells.

 Preparation of hydrophilic pistachio extract Pistacia vera L. nuts, cultivar ‘‘Bianca’’ (‘‘Green Pistachio of Bronte’’).

Fast UPLC/PDA determination of squalene in Sicilian P.D.O. pistachio from Bronte: Optimization of oil extraction method and analytical characterization Andrea Salvo 2016.

Polymeric proanthocyanidins from Sicilian pistachio (Pistacia vera L.) nut extract inhibit lipopolysaccharide-induced inflammatory response in RAW 264.7. Antioxidant activity of Sicilian pistachio (Pistacia vera L. var. Bronte) nut extract and its bioactive components.

Richiedi informazioni per crema di pistacchio verde di bronte

    I commenti sono chiusi.